damianiNon capita sempre di leggere un libro e sperare che finisca il più tardi possibile. A me, almeno, sarà capitato tre o quattro volte. Tra queste devo metterci “Il fico sulla fortezza” di Claudio Damiani. C’ho messo sette giorni per leggerlo. E questo è un tempo assai lungo per i miei standard di lettura.

Prima di questo libro non avevo mai letto nessun titolo di Damiani, fatta eccezione per qualche poesia trovata sul web. Ecco, devo dire con estrema correttezza di intenti che sono rimasto affascinato dal delicato poetare dell’autore. Delicato, sì. Perché i versi di Damiani sono delicati per l’accento, per le immagini che spesso evocano i ricordi di un fanciullo a rapporto dalla casa che ospitava le rincorse alle galline e il pascolare dei cavalli.

Ecco, sono tornato qua / dove tutto è cominciato / La casa è rotta, non importa, / mi siedo qui sul muretto / Come mi piace sentire quest’aria sulle mie guance, / l’aria di quan’ero bambino / E questi cavalli che pascolano / mi piace guardarli […]

Come detto, “delicato” è l’aggettivo che scorre nella mia mente se penso alla poesia di Damiani. Eppure non c’è soltanto quest’eterna forma di carezza. La scrittura è semplice e spesso si sfiora la tecnica prosaica, come in questi dialoghi che vivrebbero benissimo in un romanzo:

Ma che è, che è successo? / E’ tornata la tua infanzia, vieni a vedere! / Ma che dici? Ma non è possibile! / Sì ti dico, guarda fuori dalla finestra, il canale / Quale canale? / Quello lungo la strada. Quello che, a primavera, si copriva di un tappeto d’oro / Ma sei sicuro che è proprio quello, di canale? / Sì, è lui. Guarda, una volpe / Sì, effettivamente, è una volpe […]

Mentre rileggevo questi versi ho udito un suono: sbam! Contrariamente a quanto si possa pensare, il suono udito non è paragonabile a quello che produce la porta spinta dal vento. Ma è il suono che arriva diretto e senza barriere. Proprio come la poesia di Claudio Damiani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...